Mobili rotti durante i trasloco

0
577

Trasloco: cosa fare se il trasportatore danneggia i mobili

Il trasloco rappresenta, per molte persone, un’operazione in grado di provocare grande stress. Quest’ultimo si verifica sia per il fatto di abbandonare l’abitazione all’interno della quale sono trascorsi diversi anni della propria vita, che per la paura che i mobili da trasferire nella nuova casa finiscano per rovinarsi. Per tale motivo, sono molti coloro che si affidano a ditte specializzate in trasporti; grazie all’esperienza maturata nel corso degli anni, queste ultime sono in grado di garantire un trasporto sicuro. Può accadere, però, che malgrado le precauzioni adottate dal trasportatore i mobili vengano consegnati danneggiati.Tale evento può verificarsi per diversi motivi, che vanno dall’imballaggio insufficiente ad una rottura di quest’ultimo durante il trasporto. Anche lo stesso trasportatore potrebbe essere stato negligente, gestendo in modo poco professionale e senza la dovuta attenzione quanto ricevuto in affidamento. Per potersi tutelare dalla possibilità di danneggiamento è possibile assicurare la spedizione, in modo da ottenere un risarcimento dalla ditta trasportatrice in caso di danno. Quando i mobili vengono consegnati dal corriere è importante verificare le condizioni dell’imballaggio prima di firmare i documenti relativi alla consegna. Se il “collo” si presenta schiacciato, strisciato eccessivamente o bucato, un consiglio è di firmare scegliendo l’opzione “accettazione con riserva”. In questo modo, infatti, si potrà controllare successivamente che quanto contenuto sia in perfette condizioni. Firmare “senza riserva”, invece, significa accettare la merce come se fosse arrivata in condizioni perfette, rendendo quasi impossibile chiedere successivamente il rimborso. Quando si accetta con questa modalità, è importante scrivere la motivazione sulla bolla.
Se il collo non appare molto danneggiato (sono presenti solo alcune strisce o manca una parte del nastro adesivo), è meglio firmare comunque con riserva. In questo caso verificare il contenuto appena possibile e, se effettivamente il mobile risulta danneggiato, chiamare immediatamente il corriere. Allo stesso tempo contattare anche l’azienda che ha spedito la merce se l’acquisto è stato fatto online.
Oltre a controllare l’aspetto dei colli, bisognerà verificare che non ne manchi nessuno. Per farlo, è sufficiente leggere sul documento di trasporto il numero di colli previsti e confrontarli con quelli effettivamente consegnati. Deve essere segnalato, comunque, come diversi trasportatori richiedano al cliente di firmare con riserva unicamente nel caso in cui esista un “motivo specifico” (ad esempio, quando il pacco sia visibilmente danneggiato). In altri casi, invece, non è prevista dalla ditta di trasporto la riserva; per il rimborso verranno inviati degli ispettori, che controlleranno il coll0 per verificarne le effettive condizioni.Può accadere che il trasportatore si mostri particolarmente reticente nel far firmare per riserva; qualora non si riesca a convincerlo della necessità di farlo, la soluzione migliore è non firmare nulla, evitando di accettare i mobili. A quel punto, il pacco tornerebbe presso la filiale di destinazione; al cliente non rimarrebbe che chiamare il servizio clienti, cercando di descrivere quanto accaduto e facendosi suggerire come risolvere il più velocemente possibile la questione.
Se si è deciso di ricorrere ad una spedizione assicurata, ma i mobili arrivano danneggiati, firmare anche in questo caso con riserva. Accettando il collo senza riserva, infatti, si perderebbe automaticamente il diritto a ricevere il rimborso. Infatti, per l’assicurazione il pacco è giunto a destinazione in condizioni ottimali; l’eventuale danno segnalato dal cliente successivamente non sarebbe imputabile al trasporto.Per concludere, è necessario indicare che le modalità di gestione di un collo danneggiato non sono uguali tra i diversi trasportatori; quello che vale per uno di essi non è detto che valga anche per gli altri. Pertanto, quando si acquista un mobile verificare attentamente le condizioni di trasporto dell’operatore che prende in carico la merce.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here